La città vecchia (12.02.2010)

In questi giorni ho avuto modo di girare un po` Damasco, soprattutto la
città vecchia, un insieme di stradine, vie, suq e negozi che ti portano in un
mondo magico, surreale. Di mattina la citta` si affolla di ragazzi, bambine, fancuille, adolescenti, che , scompostamente, intasano le strade nel dirigersi verso le scuole.
Tutti in uniforme azzurro, i ragazzi hanno capelli corti, neri, e un po`
impacciati, con una borsa in mano, chiacchierano rumorosamente in gruppo, invadono le
piccole stradine costituendo un intralcio per la auto, le quali suonano
vivacemente il clacson e fanno acrobazie per evitarli. Il suq, i negozi sono
ancora mezzi chiusi, ci sono i primi coraggiosi venditori che iniziano ad
alzare le saracinesche donando un po` di colore alle strade grigie. Gli
ultimi spazzini sistemano le vie, e scompaiono dietro un angolo. La vita a Damasco
ricomincia, un altro giorno inizia. L`ora peggiore è quella del pranzo, le strade sono inaccessibili, ragazzi e auto formano un tutt`uno, tutti sono bloccati, e` praticamente impossibile muoversi, il rumore è assordante, i bambini urlano, i clacson suonano,
tutti si affannano, si accalcano ma nessuno ha la meglio…e` tutto intasato. Il
suq ormai è aperto, vivo, colorato, ci sono negozi ovunque, alcuni improvvisati
ai bordi delle vie…il negozio di pizzette e quello di kebab hanno una lunga
fila, quello di croissant non si vede nemmeno. Si sentono gli odori, si ode
la gente parlare, i negozianti lavorano a ritmo forsennato, sfornano cibo ad
una velocità strabiliante, la città brulica, la coda di persone che circola
nelle vie sembra non finire mai…con l`avanzare del pomeriggio il traffico si
placa mentre le strade si affollano nuovamente di gente: sono siriani, damasceni,
abitanti delle campagne, turisti arabi, ragazzi che fanno un giro in
compagnia, intere famiglie che trascorrono il pomeriggio all`aperto, donne, velate e
non, turisti occidentali che spesso si mimetizzano perfettamente tra la folla…
tutti vengono trascinati in un vortice, da Bab Touma (il quartiere cristiano)
alla moschea degli Omayyadi sembra esistere una sola via, sono tutti in
coda, ma senza sapere di esserlo, nessuno ha fretta, tutti camminano tranquilli,
senza meta, godendo di ogni singolo istante, di ogni singolo profumo e 
sapore che la città offre. Così in meno di mezz`ora ti ritrovi incantata davanti
alla moschea, un gioiello incastonato nel cuore della vecchia Damasco…il
fascino che ha è indescrivibile, si arriva in una piazza e davanti si erge
la moschea nella sua maestosità e bellezza, sullo sfondo il cileo azzurro, il
sole caldo, il possente minareto, un arco romano funge da contorno….gli
uccelli prendono il volo,la gente passa veloce, entra ed esce dalla moschea,
vicino ci sono venditori di succhi di frutta che urlano, piccoli banchetti
improvvisati per terra, ragazzi seduti a chiacchierare e a guardare la gente
che passa…tutto ciò accade simultaneamente e tu vieni trasportato in
un`altra dimensione…
Questo fermento, questa energia che pulsa nella città dura per tutta la
giornata fino a sera, c`è chi si ferma ad acquistare le spezie al suq, chi
fuma il narghilè in un caffè, chi cerca di attirare l`attenzione dei
passanti offendo loro un confetto, un pistacchio, oppure semplicemente mostrando loro
la propria merce…Ma anche la citta` ha bisogno di riposare…ieri mentre tornavo a casa da sola dopo mezzanotte ho avuto modo di scoprire una Damasco notturna, una Damasco
tranquilla, addormentata…le strade erano quasi irriconoscibili, non c`erano più i colori, gli odori, i rumori, era tutto grigio, gli ultimi venditori chiudevano il proprio negozio, qualche persona camminava velocemente verso casa, tutto era silenzioso e quieto…la moschea sembrava dormire, mentre i numerosi gatti invadevano le strade alla ricerca degli avanzi di cibo…sono arrivata a casa felice, osservando la bellissima luna piena, contenta di
aver visto una Damasco diversa, nuova, che non conoscevo, una Damasco che
comunque riesce ad affascinare e ad impressionare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...