Trasporti

Non c’è niente di più facile che girare da soli in Medio Oriente. I mezzi pubblici passano sempre, dovunque ti trovi, e in qualsiasi momento della giornata. Si può viaggiare in bus, in pulmini collettivi (servis in arabo, sherut in ebraico), in taxi collettivi o in taxi. Oppure c’è sempre la scelta dell’autostop. E durante il tragitto è quasi impossibile non attirare l’attenzione di qualche locale o di qualche donna incuriosita dalla presenza di stranieri (ajanib). Se poi si parla un po’ di arabo, l’intero pulmino cercherà di dialogare con te. Questo è un buon modo per trascorrere il viaggio in compagnia. Un’altra cosa che mi affascina è il fatto che non esistono gli orari, si arriva in stazione, o molto più spesso in qualche angolo della strada che è necessario conoscere prima, e tac, ecco che si materializza davanti a te un autista che ti conduce proprio verso il mezzo di trasporto che cerchi. Di solito si parte quando il bus si riempie, a volte l’attesa è breve, altre volte più lunga, ma il tempo in Medio Oriente sembra davvero avere un altro ritmo e un altro significato.

Rispetto alla Siria, al Libano o anche ai Territori Palestinesi Occupati, viaggiare in Israele è più simile ai paesi europei, a partire dalla presenza degli orari dei bus e dai costi più elevati. “Il bus parte alle13:05” mi ha avvisato un addetto della stazione di Nahriya, un paesino a 10 km da ‘Akka…è stato strano, mi sono proprio sentita in Europa, e l’attesa mi è sembrata lunghissima.

Inoltre i bus e i servis sono silenziosi, quasi privi di quell’anima mediorientale che tanto mi appassiona. La musica è bassa, quasi impercettibile, oppure ci sono canzoni europee, americane, le hit del momento, che si possono ascoltare in ogni parte del mondo. Parlare con gli altri viaggiatori è molto difficile, molti sono soldati o soldatesse da poco maggiorenni (e onestamente mi inquietano molto), gli altri passeggeri sono poco interessati agli stranieri, anzi quasi sempre mi scambiano per israeliana, ascoltano il loro mp3 o parlano al cellulare. Potrei essere ovunque nel mondo, fuorchè in Medio Oriente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...