Commemorando la Nakba, con gli abitanti di al-Ma’sara

Prima vera manifestazione palestinese. Primi veri gas lacrimogeni, prime bombe sonore.

Ieri ho partecipato alla manifestazione di al-Ma’sara, villaggio palestinese a pochi chilometri da Betlemme. Tanti gli israeliani presenti, almeno una ventina, che avevano deciso di marciare accanto ai loro compagni palestinesi per protestare contro la politica colonialista dello stato di Israele, contro la continua espansione degli insediamenti e contro l’occupazione e il muro dell’apartheid.

La marcia era pacifica, cori, striscioni e tamburi hanno accompagnato i partecipanti per le vie del villaggio fino a quando non sono stati bloccati dai soldati, che li attendevano in posizione di attacco. A nulla sono serviti i discorsi dei manifestanti, sulla pace, sul rispetto del diritti umani, su una politica di pace, contro l’occupazione, gli insediamenti, la continua confisca delle terre dei palestinesi.

Immediata la reazione dei soldati, che hanno iniziato a spingere e a tirare bombe sonore e lacrimogeni.

Tanti, troppi, contro delle persone innocenti che stavano manifestando pacificamente. Io sono scappata subito, impaurita, ma alla fine ho raggiungo nuovamente gli altri. ci siamo seduti seduti in mezzo alla strada cantando al suono dei tamburi.

Due persone, un palestinese e un israeliano sono stati arrestati. “Succede sempre così” mi dicono i miei amici palestinesi. “E questo non è niente rispetto quello che succede a Bil’in o in altri villaggi”. Assurdo.

Ieri a Silwan, il martoriato quartiere di Gerusalemme, sempre più discriminato da leggi razziste, un colono israeliano ha ucciso Milad, un ragazzo di soli 17 anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...