In auto, verso la Siria (pensieri e riflessioni)

L’auto corre veloce, il sole è già all’orizzonte eppure sono da poco passate le quattro.

Era da tempo che aspettavo questo viaggio a nord, alla scoperta di quelle terre che avevo visto solo dalla Siria, alla scoperta di quelle persone che la Siria non mi aveva fatto conoscere.

E’ buio, la strada prima si fa tortuosa poi improvvisamente diventa dritta, silenziosa, deserta. La Siria è vicina, lo sento, si vede dalla cartina. Non mi posso sbagliare. Sono emozionata, tanto, anche se forse non lo lascio trasparire. Sono a pochi chilometri dal confine, in fondo, all’orizzonte, sull’altra vallata, ci sono alcune luci. Sono villaggi siriani.

La Siria….meno di un anno fa ero al di là, dall’altra parte del confine. L’auto corre veloce e io guardo fuori dal finestrino, la mente inizia a pensare, a perdersi tra emozioni presenti e ricordi del passato. Mi sembra di rivivere l’esperienza siriana con la stessa intensità, con la stessa energia. Sorrido mente guardo l’orizzonte tingersi di rosso e lasciare spazio alle tenebre.

La Siria…Un’esperienza unica, che non si è ripetuta in Palestina, che non si ripeterà altrove. Un costante termine di paragone che non potrà essere superato. Un sogno. Per le persone conosciute, per le esperienze vissute, per il mio modo di essere. Un’atmosfera particolare, surreale, magica che mi ha cullato e trasportato in una realtà remota e lontana.

La Siria…che mi ha dato una carica nuova, mi ha fatto scoprire molte mie potenzialità, mi ha spogliato di molti miei dubbi ed incertezze e ha mostrato agli altri la mia naturalezza e spontaneità.

La Palestina mi ha aggredita, mi ha colto impreparata, mi ha stupito e messo in difficoltà. L’occupazione israeliana, in tutte le sue forme, la realtà di Beit Sahour, il gran numero di internazionali, il dialettopalestinese, mi hanno fatto perdere i punti di riferimento che credevo di aver acquisito in Siria.

Poche centinaia di chilometri di distanza, ma due mondi tra loro lontanissimi, due esperienze di vita diverse.

Annunci

Una risposta a “In auto, verso la Siria (pensieri e riflessioni)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...