Giorno di festa a Tiberiade

E’ l’ultima sera dell’Eid al-Adha, Tiberiade si riempie di palestinesi che celebrano sulle rive del lago una delle più importanti festività del calendario musulmano. Il lungo lago è affollato, rumoroso, colorato, bimbi piccoli corrono per le strade con le auto giocattolo, i genitori li inseguono, spingono i passanti, raggiungono i figli, li sgridano. Allegre famiglie chiacchierano animatamente, ridono, scherzano, si fermano a comprare vestiti e giochi nelle colorate bancarelle della via, scelgono con cura il ristorante dove sedersi per cena. Osservo incuriosita questo spettacolo in una Tiberiade che mi era stata descritta come disabitata, deserta e priva di vita serale. E’ bello vedere che invece la città è viva, vissuta, e che, almeno in alcune occasioni, ci sono palestinesi che la visitano e la frequentano.

Diversa la visione del gestore israeliano dell’ostello dove sono alloggiata. “Oggi Tiberiade era invasa di arabi. Per fortuna avviene solo una volta all’anno”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...