Un volo burrascoso

Venezia-Tel Aviv, biglietto di sola andata, 120 euro. Un affarone. O almeno la scelta più economica se si vogliono evitare i voli di Israir o di El Al con interrogatorio già in Italia e cibo kosher. E non importa se si può portare solo il bagaglio a mano, se le ore totali di volo solo più di sette, se c’è uno scalo a Riga, se durante i voli non vengono servite né cibo né bibite e se il volo arriva a mezzanotte a Tel Aviv. Non importa se è “un volo di linea con servizi da low-cost”, come mi dice l’operatrice di un’agenzia viaggio.
L’atterraggio a Riga è indimenticabile. Più di mezz’ora di giri nei cieli lituani in attesa di atterrare e un arrivo su una pista imbiancata, con una piccola bufera di neve in corso. 120 euro ben spesi. Anche col brivido dell’emozione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...