Arrivo nel villaggio di al-Jiftlik, Valle del Giordano

Di nuovo in viaggio, questa volta a nord. Inizia una nuova avventura, finalmente si parte per la Valle del Giordano, per il piccolo villaggio di Jiftlik. A scrivere e fare ricerche su ciò che accade in quest’area così importante dal  punto di vista strategico e così sfruttata dal governo israeliano. Mi sento spensierata e leggera mentre osservo dal finestrino del service l’affascinante paesaggio palestinese modificarsi velocemente. Pian piano gli alberi di olivo lasciano spazio al deserto, le colline si fanno brulle e aride, le zone abitate spariscono, si intravedono solo tende e piccole baracche di lamiera, abitazioni dei beduini dell’area. Stiamo scendendo sotto il livello del mare, e proseguiamo ancora. Ecco che compaiono i brulli monti della Giordania, che oggi mi sembrano così lontani e remoti, avvolti in una foschia bianca. Jericho è piena di vita ed energia. Nella piazza centrale service, taxi e rumorosi venditori di frutta  e verdura danno voce e colore alla città più antica del mondo. Giù da un service, per salire velocemente su un altro. Questa volta direzione Nablus. Strada a zig-zag tra villaggi palestinesi, piccole colonie ed enormi campi coltivati e serre israeliani. Lasciamo la strada 90 che ci condurrebbe a Tiberiade e giriamo a sinistra. Ecco un’altra colonia, e poi inizia al-Jiftlik. Mi lasciano proprio alla fine del villaggio, quando la valle si restringe e la strada lentamente sale. Ecco la mia casa per i prossimi mesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...