Una scuola per (r)esistere

Scuola tenda a Samra, Valle del Giordano

Scuola tenda a Samra, Valle del Giordano

Oggi i piccoli studenti di Samra e di Ein al-Hilwah hanno fatto lezione assieme. Samra ed Ein el-Hilwah sono due piccole comunità beduine nel nord della Valle del Giordano che distano meno di 10 chilometri una dall’altra, eppure i bambini di questi due villaggi non si erano mai incontrati. Una settimana fa i volontari del Jordan Valley Solidarity hanno piantato alcuni pali per terra, vi hanno posto sopra dei teli ed hanno inaugurato la settima scuola della Valle. E così, da una settimana, dalle 9 alle 12 i piccoli bambini della comunità frequentano la lezione. I più grandi non raggiungono i sei anni, i più piccoli faticano a camminare, arrivano a mano dai fratelli più grandi, in ciabatte, con lo zainetto sulle spalle, e si siedono sulle seggioline colorate. Poco dopo anche gli studenti di Ein al-Hilweh li raggiungono. Arrivano dentro ad un’auto, in 10, tutti nei sedili posteriori, entusiasti e sorridenti, il maestro Ibrahim alla guida, i banchi e le sedie nel grande bagagliaio della jeep. Ci sarebbe una scuola anche ad Ein al-Hilweh ma al momento non ci sono abbastanza insegnanti.

Noto subito chi è abituato ad andare a scuola e chi no. Due bambini se ne vanno subito, prendono lo zainetto e tornano a casa, una piccola tenda al di là del prato. Altri piangono, vogliono la mamma, hanno paura di stare da soli. Faccio lezione assieme ad Ibrahim, i bimbi stanno imparando le lettere dell’alfabeto. Spiego ad Ibtidal come si scrive la lettera “sad”, a Maise come si prende in mano una penna. Najah piange, ha la testa china, gli occhi che guardano a terra. Solo alla fine scopriamo che cos’ha. Ha paura dell’esercito. E come lei anche gli altri studenti che se ne sono andati a casa, o quelli che non si sono nemmeno venuti a lezione. Da quando la scuola è stata aperta, i soldati si sono presentati ogni giorno nella comunità. “Ieri notte sono arrivati degli uomini armati, nell’oscurità non abbiamo capito se erano coloni o soldati” ci racconta un’anziana del villaggio. E due giorni fa l’esercito ha fatto una perquisizione in tutte le tende. “Gli israeliani ci hanno chiesto che cosa fosse questa nuova struttura che avevamo costruito. Gli abbiamo risposto che era un asilo. ‘Un asilo, questo?’ ci ha risposto il soldato guardando la tenda”.

Bambini si raceno a scuola (Samra, Valle del Giordano)

Bambini si raceno a scuola (Samra, Valle del Giordano)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...