10 buoni motivi per lasciare la Palestina

E ora qualcosa di divertente. Alcuni validi motivi per lasciare la Palestina e tornare in Italia….Una breve descrizione della vita di Beit Sahour…

  • se si vuole andare in montagna bisogna fare milioni di chilometri verso nord per arrivare sulle alture del Golan e fare una passeggiata lungo un rigolo di acqua con tre alberi mezzi morti;
  • se si vuole andare in spiaggia ci si deve avventurare in Israele e sfidare le meduzot sioniste….oppure se si ha la pelle più delicata e si è un po’ stupide, si può addirittura adottare le usanze palestinesi nell’unico giorno di libertà e fare il bagno completamente vestite;
  • se si vuole fare sport 1) si è costrette a stare in una palestra calda e puzzolente con trenta palestinesi scoordinate che si scatenano appena si mette della musica stile dabka; 2) se si vuole saltellare un po’ si è costrette a sculettare e cercare invano di muovere le spalle in modo sexy; 3) se non si vuole fare zumba l’alternativa è una piscina piena di palestinesi disordinati che bloccando le corsie chiacchierano rumorosamente di come si prepara la maqluba – i più atletici non capiscono che non possono occupare tutta la vasca e nuotano “contromano”.
  • Se si vuole fare vita sociale, c’è l’aic (= l’Alternative Information Center). Oppure l’aic. Oppure anche l’aic.
  • Se si vuole uscire con persone normali, è meglio andare a dormire;
  • Se si vuole andare da un’estetista, si rischia di tornare a casa completamente rasata;
  • Se si vuole fare un weekend all’aria aperta 1) si può andare ad una manifestazione a Qalandiya e assaporare l’aroma dei gas lacrimogeni, misto a quello dell’acqua puzzolente e dell’immondizia bruciata dalla tranquilla ed educata gioventù del campo; 2) si può andare nella verde Wadi Fukin, fare una grigliata con i ragazzi locali, scoprire che i coloni sono buoni ed educati e fare pure un giro esplorativo nella gioiosa e ridente colonia di Bitar Illit; 3) si può andare ad Hebron e passeggiare nella silenziosa e suggestiva Shu’ada Street.
  • Se si vuole ascoltare della buona musica – eccezioni a parte che rimarranno nella storia di Beit Sahour – c’è sempre Jadal Group che si ripropone con mille nome diversi per non essere riconosciuto;
  • E per una serata danzante…..cosa c’è di meglio del Cosmos e del nuovo attraente Roots???
  • per le serate più famigliari c’è sempre il burraco. Oppure il burraco. Se ci si annoia non dimentichiamo l’aic.

 

 

 

E

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...