Cairo, secondo giorno

Le piramidi

Stato d’animo: polveroso

Bilancio del giorno: polveroso anche quello

Nuove parole: troppe per poterle ricordare. In ogni caso la “g” dura all’egiziana è proprio brutta

Incontri del giorno: milioni di insopportabili venditori di souvenir e di false guide turistiche; centinaia di cammelli, cavalli e di loro proprietari. Certo che Casanova ed Oscar non sono proprio dei nomi adatti per dei cammelli, poveri animali; un rivoluzionario di piazza Tahrir che mi ha parlato per quattro ore e mezza di: economia egiziana; concetto teorico di rivoluzione; retorica nel Corano (con esempi concreti); ruolo storico del mondo islamico. Peccato che abbia capito sì e no un quarto del suo discorso. Me la sono cavata con un solo tè, e pure senza troppo zucchero.

Nuove esperienze: un bel giro nel traffico del Cairo con un service senza porta e con un autista che non so come facesse a vedere dove stava andando. Sul suo parabrezza c’erano: due pacchi di salviettine di carta, una retina anti-sole che copriva per metà la visuale, due orribili pupazzi, un – ancora più orribile – cuore rosso di peluche con scritto I love you, qualche sura del Corano, un lettore mp3 che l’autista controllava, guidando, con un telecomando. Ha suonato il clacson ininterrottamente per tutta la durata del viaggio. Un po’ fastidioso.

Cose viste: le famose piramidi, l’altrettanto famosa Sfinge, tanti cammelli, tanti venditori ambulanti e l’affascinante – ma davvero affascinante – Nilo.

Già innamorata del Cairo.

Annunci

Una risposta a “Cairo, secondo giorno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...