Il koshari di Abu Tareq

Abu Tarek koshari

Abu Tareq sorride dal secondo piano di un alto edificio a pochi passi da piazza Tahrir. Le sue gigantografie sono appese in ogni dove all’interno di questo ristorante a quattro piani in tipico stile arabo-kitsch. Per chi non lo conoscesse, Abu Tarek è il miglior posto dove mangiare koshari al Cairo. E per chi non conoscesse nemmeno il koshari (come me fino ad una settimana fa), si tratta di un piatto tipico egiziano a base di riso e pasta, servito con lenticchie, ceci e cipolla fritta a cui si aggiunge una salsa di pomodoro e una di aglio e limone. Lo so, la descrizione non vi fa voglia, ma solo perché non siete mai stati da Abu Tareq. Il suo koshari è semplicemente delizioso.

Ci si siede in uno dei numerosi tavoli del locale dove c’è un’aria condizionata gelida, si paga e si ordina. Non ci sono molte opzioni: koshari piccolo (80 centesimi di euro) o koshari grande (1.10 euro). Ovviamente le porzioni sono abbondanti, meglio prendere il piccolo. In pochi minuti, giusto il tempo di osservare l’erba finta verde che pende dal soffitto, arriva un bel piattone di koshari, con le due salse separate. Una bella mescolata e poi via, si mangia, come fosse della pastasciutta.

Ma non si può andare via senza aver mangiato il dolce: riso e latte, servito in una tazza. Delizioso anche quello. Ci si alza, si ringrazia e si lascia il posto agli altri clienti.

Ultimo consiglio: non andate il venerdì, c’è la lista di attesa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...